Cosa fare e chi chiamare per rumori molesti in condominio: guida a come comportarsi

Vivere in condominio significa avere dei vicini che potrebbero essere molto rumorosi. Dalla musica o televisione troppo alta al cane che abbaia di continuo, dal rumore di trapani al rumore dei tacchi, dal bambino che piange ai vicini che litigano, sono molti i tipi di suoni che possono disturbare.

Sono considerati rumori molesti quelli che superano 3 decibel di intensità rispetto a quelli di fondo. Inoltre, bisogna ricordare che ci sono degli orari stabiliti all’interno del condominio destinati al riposo durante i quali non è possibile fare rumore.

Il condomino ha varie opzioni su cosa fare e chi chiamare per i rumori molesti in condominio.

Rivolgersi al vicino di casa rumoroso

Prima di ricorrere alla denuncia ai carabinieri e a cause civili, si consiglia di rivolgersi direttamente al vicino di casa rumoroso per cercare di risolvere la questione senza ricorrere agli avvocati.

L’amministratore di condominio non può aiutarvi, in quanto non rientra nelle sue competenze, ma può parlare al vicino e chiedere la cessazione del rumore molesto.

Causa civile

Nel caso parlare direttamente con il vicino rumoroso non porti a nessun risultato, bisognerà rivolgersi ad un avvocato e al tribunale civile per emettere un ordine di cessazione dei rumori.

Nel caso il giudice riconosce l’illecito civile nei rumori molesti, può condannare i vicini per rumori molesti, ordinare la cessazione immediata dei rumori, imporre al vicino l’obbligo di insonorizzare l’appartamento, e può anche stabile un risarcimento.

Rivolgersi ai carabinieri

Nel caso in cui rumori raggiungo livelli tali da disturbare più persone, si può parlare di disturbo alla quiete pubblica e rivolgersi ai carabinieri.

Il disturbo della quiete pubblica si verifica quando si è disturbati da suoni talmente fastidiosi da poter anche provocare danni alla saluta psico-fisica delle persone.

La denuncia può essere presentata anche da una sola persona, e non dagli altri condomini danneggiati. Sarà il giudice ad interrogare i testimoni, in caso di causa civile, per sapere se altre persone hanno subito un danno simile.

Brandini Amministrazioni

Per risolvere i problemi condominiali ci si può rivolgere a Brandini Amministrazioni che, con oltre 30 anni di esperienza, si occupa della gestione dell’amministrazione condominiale di Roma e di Ostia. Un call center attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e un team di amministratori esperti e qualificati vi aiuteranno a rimanere sempre aggiornati e ad amministrare il condominio.

Contattateci per avere maggiori informazioni.

Facebook
WhatsApp
Email
LinkedIn
Twitter

Ultimi inseriti