Chiusura del balcone in condominio

È molto comune chiudere il balcone per trasformarlo in uno spazio extra, modificandolo in veranda, tettoia, o pergotenda. Questo permette di aumentare il volume dell’appartamento, ricavando una stanza in più.

Per chiudere un balcone e trasformarlo in una stanza extra bisogna richiedere licenze e permessi, cominciando dalla licenza edilizia rilasciata dal proprio Comune che autorizza alla costruzione. Senza l’autorizzazione edilizia, si esercita abuso edilizio che porta alla demolizione del lavoro effettuato.

Se si abita in condominio, è necessario richiedere l’autorizzazione in assemblea, poiché la chiusura del balcone modifica la struttura dell’edificio e si potrebbe incorrere in problemi amministrativi, legali, o anche penali. Inoltre, gli altri condomini potrebbero impedirne i lavori.

Il balcone è di proprietà del titolare dell’appartamento, ma poiché la chiusura del balcone in condominio coinvolge l’aspetto esteriore del fabbricato, i lavori e le relative spese coinvolgono tutti i condomini. Infatti, con la copertura del balcone, le relative pareti esterne si trasformano in facciata trasformandosi così in beni comuni. Questo significa che le spese dei lavori non ricadono solo sul proprietario del balcone, ma devono essere divise tra tutti i condomini.

Chi paga per i lavori di chiusura del balcone in condominio?

Per questa ragione, prima di cominciare i lavori di chiusura del balcone è necessario avere la delibera assembleare in quanto l’intervento coinvolge l’aspetto esteriore del condominio e bisogna assicurarsi che il lavoro rispetti il decoro architettonico del fabbricato e non comprometta la stabilità dell’edificio.

Brandini Amministrazione

Per effettuare dei lavori in condominio bisogna avere tutti permessi e autorizzazioni necessari, oltre ad assicurarsi che i condomini siano tutti in accordo, per evitare il sorgere di situazioni difficili e complesse. Per questa ragione è bene affidarsi a degli esperti nella gestione del condominio che possano assicurarsi che i lavori siano effettuati in piena legalità ed evitare problemi futuri. Con oltre 30 anni di esperienza, Brandini Amministrazione vi può aiutare nell’amministrazione condominiale a Roma e Ostia con un call center attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e un team di professionisti qualificati pronti a rispondere a tutte le vostre domande.

Contattateci per avere maggiori informazioni.

Facebook
WhatsApp
Email
LinkedIn
Twitter

Ultimi inseriti